linearsound.it Home
Benvenuto in
LinearSound
Prodotti
I nostri
prodotti
News
Tutte le
novità
Chi siamo
La nostra
storia
Contatti
Tutti
i recapiti
 
 
Le interfacce Focusrite RedNet collegano gli Studi della University of Michigan


La produzione di musica e video inserita all'interno del complesso DMC è ora in rete grazie a 28 dispositivi RedNet


Inaugurato nel 1996, il James and Anne Duderstadt Center, all’interno della biblioteca dell’Università del Michigan, ospita la Digital Media Commons, un laboratorio creativo che offre agli studenti e alle facoltà l'accesso ventiquattr'ore su ventiquattro ad un ampia serie di strumenti per la produzione multimediale.

All'interno del complesso DMC sono presenti due studi per musica elettronica, uno studio di registrazione e uno studio di produzione video collegati tramite una rete Dante servita da una vasta serie di interfacce Ethernet Focusrite RedNet che consente agli utenti di accedere e instradare l’audio fra una qualsiasi DAW, console analogiche e processori esterni presenti in un luogo qualsiasi all'interno di tali strutture.

Secondo Dave Greenspan, produttore delegato dello Studio Audio, l'implementazione del sistema di Focusrite RedNet elimina i colli di bottiglia nel flusso del segnale che in passato limitava il numero di I/O a soli 16 canali per i laptop degli utenti in ogni control room, consentendo solo un accesso limitato alle apparecchiature in ogni stanza e tra le stanze, rendendo difficile l’utilizzo di altre applicazioni di produzione con Pro Tools " chr(124) & " HD.

"Abbiamo anche Ableton, Logic, Final Cut Pro, Pyramix e altre piattaforme che devono operare insieme", spiega Greenspan. "Ho voluto il sistema Focusrite RedNet perché semplicemente non importa con quale software lavoro. È possibile lavorare nel box o fuori; comunque è possibile lavorare. Questa è la cosa bella di queste interfacce RedNet e della rete Dante—tutto ciò che l’insegnamento richiede, sono in grado di gestirlo".

Due delle sale, Studio Audio e Electronic Music Studio B, sono dotate di tre interfacce I/O analogiche RedNet 2 a 16 canali, due RedNet 5 a 32 canali per Pro Tools" chr(124) & "HD e un'interfaccia di segnale digitale RedNet D16 AES a 16 canali. Ogni sistema dispone di 48 linee analogiche dirette a una console Vision API—configurata rispettivamente per l’operatività con audio Surround 5.1 e 7.1 / 8.0—e fornisce 64 canali a Pro Tools" chr(124) & "HD Native, 128 canali a DAW Core Audio (tramite schede PCIe RedNet) e fino a 16 interconnessioni AES3 con sistemi di riverbero multicanale esterni Bricasti, Eventide e TC Electronics. La sala E.M.S. A, dotata di un RedNet 2, un RedNet 5 e un convertitore A-D/D-A RedNet 1 a otto canali, supporta 128 canali per applicazioni Core Audio, 32 canali per Pro Tools" chr(124) & "HD Native e 24 linee per la console analogica API 1608.

La struttura DMC è stata dotata recentemente di un sistema RedNet per lo Studio Video del quale è previsto l'aggiornamento e l'integrazione con la rete Dante durante l'estate. La revisione del sistema audio prevede l'installazione di otto nuovi preamplificatori microfonici e convertitori A/D RedNet MPR8 a otto canali comandati a distanza che Focusrite ha appena iniziato a consegnare.

L'anno scorso, Greenspan e la sua squadra hanno isolato il sistema FOH dello Studio Video, basato su una console di mixaggio Yamaha CL5 compatibile Dante, dal sistema della control room, che offre la registrazione attraverso un banco Yamaha DM2000 dotato di schede di rete Dante. Le 48 linee microfoniche dello Studio Video saranno ora divise su sei unità MPR8, consentendo la registrazione tramite preamplificatori microfonici e convertitori Focusrite. "Ora è possibile andare via rete allo Studio Audio e registrare a 192 kHz", dice Greenspan. Due degli MPR8 inseriscono il segnale dei radiomicrofoni dello studio e altre fonti nella rete Dante.

"La qualità dei preamplificatori microfonici è incredibile", commenta Greenspan. "Tutte le persone con cui ho parlato che hanno provato il RedNet 4"—con cui l’MPR8 condivide il pedigree—"hanno detto che è stupefacente. E se non hanno detto 'stupefacente', hanno usato un aggettivo maggiore".

Gli utenti dello Studio Video potranno inoltre lavorare con qualsiasi software di produzione audio sul proprio laptop e connettersi alla rete Dante attraverso un'interfaccia RedNet 1. Greenspan intende estendere funzionalità simili nelle porte Ethernet delle sale Audio Studio e E.M.S. A e B. "Stiamo installando porte Ethernet in modo che se si ha il controller Dante Virtual Soundcard sul computer e si desidera utilizzare il proprio software, è possibile collegarsi ai nostri convertitori Focusrite. L'idea generale è che le sale dovrebbero essere trasparenti e che dovrebbero essere solo una serie di strumenti da utilizzare come si desidera".

Per rendere l’operatività delle strutture ancora più trasparente per gli utenti, Greenspan e il suo staff hanno creato preset che modificano il flusso del segnale adattandolo alla frequenza di campionamento desiderata. "Abbiamo impostato tutti i preset per le configurazioni Pro Tools e non Pro Tools. Gli studenti possono concentrarsi sul lato creativo senza dover verificare tutte le configurazioni".

I prodotti Focusrite RedNet Audio-Over-IP forniscono una soluzione elegante, flessibile e trasparente al D.M.C., consentendo al complesso quella interconnettività che sarebbe stata quasi impossibile da ottenere con patch analogiche. "Si tratta di un grande passo avanti per noi", osserva Greenspan. "Mi rendo conto che altri stanno facendo cose molto più complesse, ma noi stiamo mettendo insieme tutti questi prodotti e li facciamo comunicare con un linguaggio comune, il che è quasi impossibile nel mondo digitale. Lo trovo incredibile".


Articolo Originale: http://www.prosoundweb.com/article/focusrite_rednet_interfaces_connect_the_university_of_michigan_studios/

Traduzione a cura dello staff ""



mercoledì 17 giugno 2015






 
 
Powered By Linear Sound Division Eko Music Group Via O. Pigini, 8 Z.I. Aneto 62010 Montelupone (MC) - Italy P.I. 00992240432